• info@studiofoglia.it

BONUS FISCALI SUGLI IMMOBILI

  • BONUS FISCALI SUGLI IMMOBILI

    BONUS FISCALI SUGLI IMMOBILI

    • BONUS PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

     

    La legge di bilancio 2018 ha prorogato la detrazione IRPEF/IRES fino al 31.12.2018 nella misura del 65%, per le spese sostenute in relazione ad alcune tipologie di interventi per la riqualificazione energetica.

    Dal 01.01.2018 è stata ridotta dal 65 al 50% la detrazione (fino a un valore massimo di detrazione pari a 30.000 euro) per l’acquisto di finestre compressive di infissi e schermature solari; la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto; l’acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

    È stata introdotta la detrazione del 65% per l’acquisto e la posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione (fino ad un valore massimo di detrazione pari a 100.000 euro); per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con:

    – Impianti dotati di caldaie a condensazione e l’installazione di sistemi di termoregolazione evoluti

    – Impianti dotati di apparecchi ibridi costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione

    Ora il beneficio spetta anche agli Istituti autonomi per le case popolari e agli enti aventi le stesse finalità sociali; alle cooperative di abitazione a proprietà indivisa per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci.

    Per fruire dell’agevolazione fiscale è necessario dimostrare che l’intervento è conforme ai requisiti tecnici richiesti e presentare una copia della certificazione energetica dell’edificio oppure dell’attestato di qualificazione energetica. La documentazione deve essere trasmessa all’ENEA entro 90 giorni dalla fine dei lavori

    Le detrazioni IRPEF/IRES previste per gli interventi di riqualificazione energetica si applicano anche per gli interventi relativi a parti comuni di edifici condominiali. La detrazione però spetta nella misura del 70% nel caso in cui i lavori interessino l’involucro dell’edificio con un’incidenza maggiore del 25% della superficie disperdente lorde dell’edificio medesimo o nella misura del 75% se gli interventi hanno il fine di migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva.

    Il limite massimo di spesa è pari a 40.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliare che compongono l’edificio.

     

    • BONUS RISTRUTTURAZIONI

     

    La legge di bilancio 2018 ha prorogato anche la detrazione IRPEF del 50% prevista per gli interventi volti al recupero del patrimonio edilizio nel limite massimo di 96.000 euro per unità immobiliare. Si tratta di un’agevolazione spettante in caso di acquisto o assegnazione di unità immobiliari site in fabbricati interamente recuperati da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare o da cooperative edilizie, tramite interventi di restauro e risanamento conservativo o ristrutturazione edilizia.

    La stessa detrazione si applica anche per gli interventi relativi all’adozione di misure antisismiche con particolare riguardo all’esecuzione di opere per la messa in sicurezza statica, in particolare riguardo all’esecuzione di opere per la redazione della documentazione obbligatoria atta a comprovare la sicurezza statica del patrimonio edilizio, nonché per la realizzazione degli interventi necessari al rilascio della suddetta documentazione.

    Per poter beneficiare della “nuova” agevolazione è necessario che:

    – Le procedure siano iniziate dopo l’1.1.2017;

    – Gli edifici siano ubicati nelle zone sismiche ad alta pericolosità e nella zona sismica 3;

    – Le spese siano sostenute dall’1.1.2017 al 31.12.2021.

    La detrazione spetta per tutte le costruzioni adibite ad abitazione (anche per le c.d. “seconde case”) e ad attività produttive ai soggetti passivi IRPEF/IRES che detengono l’immobile in base a un titolo idoneo, nonché agli Istituti autonomi per le case popolari (IACP) e alle cooperative di abitazione a proprietà indivisa per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci.

     

    • BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

     

    Il “nuovo” bonus mobili riformulato dalla legge di bilancio 2018 prevede che ai soggetti che beneficiano della detrazione IRPEF per gli interventi di recupero edilizio spetta un’ulteriore detrazione IRPEF del 50%:

    – Per l’acquisto di mobili e arredi

    – Per l’acquisto grandi elettrodomestici di classe non inferiore ad A+, nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica.

    I beneficiari dell’agevolazione sono i soggetti IRPEF residenti e non residenti in Italia; i soci di cooperative a proprietà divisa, assegnatari di alloggi, anche se non ancora titolari di mutuo individuale; i soci di cooperative a proprietà indivisa.

    La detrazione del 50% delle spese sostenute per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici è ripartita in 10 quote annuali di pari importo ed è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 euro.

     

    Dott. Stefano Foglia